VUOI FARE UN SALTO DI QUALITA’ IN CUCINA?

Benvenuto al corso Professionale di Chef!

Una formula operativa VINCENTE: solo dati essenziali senza tempo aggiunto!
Diploma di Chef professionista Accademia Italiana Chef: non un semplice Titolo ma un concreto bagaglio di conoscenze tecniche e manualità riconosciuto, in tutto il Mondo, come sinonimo di Abilità.

I PLUS DEL CORSO PROFESSIONALE DI CHEFicon_staricon_staricon_staricon_staricon_star

 

icon_starUN FORMAT UNICO ED ESCLUSIVO

L’unico progettato a norma UNI ISO 29990.

icon_starSOLO PER PROFESSIONISTI

Al corso non vengono accettati principianti (Vedi I Requisiti).

icon_starARGOMENTI E PRATICA AVANZATI

Una formazione qualificante che fa la differenza.

icon_starVALUTATO COME CORSO TOP LEVEL

Puoi leggere la recensione di Panorama Chef.

icon_starFORMAZIONE VALIDA PER L’ESTERO

I nostri Diplomati lavorano in 18 paesi nel mondo.

icon_starUN DOCENTE D’ECCELLENZA 

Il corso viene tenuto dall’Executive Chef Sandro Bellucci.

icon_starSOLO SOLIDE BASI PROFESSIONALI

Non un corso di ricette ma una formazione avanzata reale.

icon_starNUOVE OPPORTUNITA’ DI LAVORO

Hai accesso a tutte le offerte riservate solo ai nostri Chef.

SCHEDA TECNICA CORSO DI PROFESSIONALE DI CHEF

■ QUALIFICA RILASCIATA

icon_starChef Professionista

■ TITOLI E CERTIFICATI

icon_starDiploma di Chef Professionista Accademia Italiana Chef.

■ LA CERTEZZA DI UNA FORMAZIONE QUALIFICATA

numeroUnoL’Accademia Italiana Chef, oltre alla Certificazione di Qualità ISO 9001:2008, grazie al suo speciale Fast Format, è la prima agenzia formativa in Italia ad aver ricevuto la specifica CERTIFICAZIONE EUROPEA ISO 29990:2011 per la “Progettazione ed erogazione di corsi di formazione in ambito culinario“.
→ Clicca per visualizzare il certificato.

■ DESTINATARI

Il corso per Chef è rivolto ai già professionisti che intendono implementare le proprie conoscenze e capacità, qualificando le proprie competenze. Il corso fornisce gli strumenti per una carriera professionale di successo con la mansione di Chef ed inserirsi con successo all’interno di strutture ristorative importanti e qualificate. Lo Chef apprenderà tutti i segreti del mestiere tramite pratica diretta. 

■ OBIETTIVI DEL CORSO

Fornire tutte le basi professionali del lavoro come Chef. Questo include non solo la preparazione di piatti esclusivi ma anche un nuovo livello di pensiero ed organizzazione, una nuova e spiccata abilità in quanto Team Leader.
Gli argomenti del corso sono molti e di livello avanzato:  trattano in modo esauriente i soggetti, in uno studiato equilibrio tra teoria e pratica. Obiettivo del corso è quello di dare ad ogni singolo soggetto la competenza e le tecniche avanzate dell’arte ristorativa, compresi anche:  management, marketing, individualizzazione del target, brand position, organizzazione di sala e cucina, lavorare in team, risorse umane, comunicazione

■ ABILITA’ E COMPETENZE CERTIFICATE

Al superamento dell’esame finale, il neo Chef Professionista verrà inserito, con la relativa qualifica, all’interno del nascente Registro Internazionale dei Professionisti in Cucina Italiana, in linea con il progetto ESCO della Comunità Europea. Le abilità e competenze apprese nel corso verranno singolarmente validate e certificate.
Suggeriamo agli aspiranti Chef di leggere con attenzione il corposo programma formativo che si trova nella parte bassa di questa scheda.

■ NUMERO DI PARTECIPANTI

Max 20 per ogni sessione del corso.

■ DURATA

L’intero percorso del Corso Chef ha una durata di 1 mese e 1/2 circa. I 14 moduli di formazione sono impegnativi e vengo svolti in 7 giornate in full time. Il corso si rivolge ai già professionisti, per tanto la frequenza è stabilita in 1 giorno a settimana. Questo permette la frequenza a chi lavora e inoltre l’allievo ha modo di sperimentare quanto imparato tra un incontro e l’altro.

ORARI DEL CORSO

EMPOLI 1 Day in Full Time
Le lezioni accademiche si svolgono il Martedìdalle 09:30 alle 13.00 e dalle 14:00 alle 17:30 per un totale di 7 incontri (l’orario può essere superiore in alcune lezioni, a causa di alcuni tipi di preparazioni che necessitano un maggiore tempo).

Puoi frequentare questo corso anche nella sede di ⇒ MILANO

 

I PLUS DELL’ACCADEMIA

Agenzia di Formazione Professionale con Standards Internazionali

UKAS 9001 bianco

Agenzia Certificata con Sistema di Qualità
UNI-ISO 9001:2008

UKAS 29990 bianco

Agenzia Certificata con Sistema di Qualità
UNI-ISO 29990:2011

Scuola patrocinata da Associaz. Professionale Cuochi Italiani

hotelplan

Formazione e Selezione
Cuochi e Chef per l’Estero
Hotelplan Turisanda.

icon_star UN VALORE RICONOSCIUTO

Formare professionisti e valorizzarne il talento sono gli scopi dell’Accademia Italiana Chef […]
La Nazione, 23 Agosto

Accademia Italiana Chef, dove nascono i Master Chef di doman[…]”
La Repubblica, 28 Maggio

Non si insegnano ricette ma le basi per creare infinite ricette[…]”
Roma Lavoro, 28 Febbraio

icon_star UN CONCRETO PASSO AVANTI

“ […]Il Corso di Chef è stata la prova migliore a cui mi sono sottoposto! Grazie Accademia!”.

DARIO
D’AVINO
CHEF
PROFESSIONISTA

Grazie all’Accademia Italiana Chef sono diventata prima Cuoca, poi Chef: due traguardi fantastici!”.

MAJLINDA
GJONI

CHEF
PROFESSIONISTA

“ […]Ottima esperienza, grande opportunità! Da consigliare! Bravi!”.

ALESSIO
MILANI
CHEF
PROFESSIONISTA

IL CORSO PROFESSIONALE DI CHEF IN DETTAGLIO

COMPLETO E IN LINEA CON LE DIRETTIVE EUROPEE 

A) CONOSCENZA
Lo studente dovrà studiare i manuali di formazione didattica esclusivi dell’Accademia. Lo studio può essere fatto liberamente a casa (L’Executive Chef è sempre a disposizioni per chiarimenti e domande).

B) COMPETENZA
Lo studente deve partecipare con successo ai 14 moduli di formazione teorica ma soprattutto pratica all’interno dell’aula accademica. Sussiste l’obbligo di frequenza dell’80% delle lezioni. Le lezioni eventualmente perse si possono recuperare previa richiesta e disponibilità delle singole sedi.

C) PRATICA
Ogni studente, all’interno dei moduli accademici deve affrontare con successo una serie di prove pratiche, che riguarderanno anche i concetti chiave di competenza della professione dello Chef, dimostrando di aver compreso e di poter applicare la teoria e la pratica alla propria attività lavorativa.

D) REALE ABILITA’ VERIFICATA
Ogni studente deve superare l’Esame
 Teorico e Pratico che è effettuabile solo come parte finale del percorso formativo. Gli esami saranno valutati da una Commissione esterna di Esperti con una votazione da 1 a 100% con lode. Il Diploma verrà rilasciato solamente se lo studente riceverà un voto superiore al 70%.

N.B. In caso di non superamento dell’esame il Direttore Didattico creerà un programma aggiuntivo ad hoc per permettere all’allievo di raggiungere gli standard richiesti per il diploma: il programma aggiuntivo non ha costi supplementari, l’obiettivo è quello di creare veri professionisti.
N.B. Tutti gli esami saranno svolti nella Sede Centrale di Empoli davanti ad una Commissione di Esperti.

UN PERCORSO AVANZATO E QUALIFICANTE
Come diventare Chef: I moduli formativi accademici sono strutturati secondo un format equilibrato tra teoria e pratica. L’allievo scoprirà che il punto di vista di uno Chef Professionista differisce molto da quello di un cuoco di brigata o da quello di uno Chef autodidatta. In una brigata di ristorante, oltre all’aspetto organolettico, esistono molteplici altri elementi da prendere in considerazione che variano di conseguenza la scelta degli ingredienti, gli strumenti da utilizzare, l’organizzazione, le metodologie di preparazione, i tempi, le dinamiche di lavoro in team. Un percorso affascinante, impegnativo e ricco di miglioramenti personali. 

MODULO 1 icon_star Professionismo nella Ristorazione

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 1

– Il Codice dello Chef
I punti chiave, tratti da oltre 500 anni di storia, che se violati riducono l’immagine e l’economia del professionista. Come il codice determina il successo dello Chef.
Esercitazione pratica: l’applicazione del codice.
– La prima chiave del professionismo
Come avere il corretto punto di vista per un costante miglioramento della propria capacità come Chef.
Esercitazione pratica: applicazione della chiave per raggiungere il successo.

Parte B: La prima forma di Hospitality

– Chef e Panificazione
I prodotti Panificati nella Ristorazione, ovvero il “Giusto Pane” come primario simbolo di Accoglienza.
Esercitazione pratica: come creare il proprio “Bread Brand”, realizzazione di focacce, pane, panini e altri prodotti panificati in Chef Style.

MODULO 2 icon_star Direzione e Italian Style

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 2

– La capacità di dirigere e controllare il personale
Il fondamento che consente di guidare gli eventi e le persone verso le proprie mete. Come applicare le direttive al proprio ambiente di lavoro.
Esercitazione pratica: dirigere consapevolmente.
– La Conoscenza come perno della Creatività
Gli ambiti e i settori che uno Chef deve conoscere, le tecniche e le abilità che deve padroneggiare per poter operare in totale serenità creativa. Studio dei canali conoscitivi nel mondo ristorativo.
Esercitazione pratica: riconoscere e scovare ingredienti e metodi.

Parte B: La variazione crea innovazione

– Cucina Tradizionale Rivisitata
Come effettuare un’abile e sapiente rielaborazione di piatti classici in Chef Style. Come sfruttare le molteplici filosofie di pensiero per essere innovativi attraverso le variazioni, con la focalizzazione degli eccessi da evitare.
Esercitazione pratica: realizzare con armonia variazioni di Amatriciana, Pesto, Parmigiana, Carbonara, I Tortelloni, Caprese e Trippa.

MODULO 3 icon_star Accoglienza e Fidelizzazione

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 3
– Il Motore della qualità del servizio
Il Fattore Primario per ottenere e mantenere elevata la qualità della filiera e ottenere una ristorazione di successo.
Esercitazione pratica: come applicare correttamente il Fattore Primario.
– Fidelizzazione dei clienti
Lo studio approfondito dei “Magnifici 5”, ovvero gli strumenti che hanno portato al successo tutti gli chef di fama e stellati, gli stessi che permettono una corretta e costante fidelizzazione della clientela.
Esercitazione pratica: come applicare i “Magnifici 5”.

Parte B: Cominciare innovando
– Il Finger Food dello Chef
Approfondimento sul Finger Food e sulle sue innumerevoli potenzialità e vantaggi, le sue regole e gli strumenti adeguati per un effetto multisensoriale ed estremamente accattivante.
Esercitazione pratica: produrre il Finger di Successo e il Finger Food d’Autore.

MODULO 4 icon_star Marketing Ristorativo Territoriale e Internazionale

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 4
– Marketing e Cultura in cucina
Approfondimento culturale sulle tradizioni nel settore ristorativo; Come utilizzarle applicando il Marketing (Territoriale) Ristorativo.
– Marketing Territoriale
Come cogliere l’essenza della propria territorialità e sfruttarla a vantaggio dell’immagine. L’utilizzo della territorialità come spunto per creazioni esclusive in Chef Style.
– Ricerca degli ingredienti
Studio della ricercatezza degli ingredienti in relazione al proprio brand; Come ottenere un posizionamento di vantaggio sui competitors.
Esercitazione pratica: come applicare correttamente il Marketing Territoriale Ristorativo.

Parte B: L’internazionalità come spunto creativo
– L’utilizzo della cucina Asiatica
Come comprendere e sfruttare l’influenza della cucina asiatica e l’utilizzo delle salse per la realizzazione di piatti innovativi dal sapore fusion.
– Il Sushi
La rapida scalata di successo del Sushi con analisi del Sushi Giapponese e del Sushi creativo.
Esercitazione pratica: produrre elementi culinari dal fascino e sapore fusion.

MODULO 5  icon_star L’evoluzione delle tecniche in cucina

Parte A: Al passo con i tempi
– Le nuove tecnologie
Studio degli strumenti disponibili sul mercato che favoriscono il lavoro dello Chef, le nuove/vecchie tecniche di lavorazione che creano “moda”, prodotti ed elementi che favoriscono l’innovazione in cucina.

Parte B: Migliorare il gusto
– La cultura del sapore
Alcuni metodi di preparazione alternativi che producono risultati eccellenti in termini di sapidità, morbidezza e gradevolezza multisensoriale.
Esercitazione pratica: cotture in basse temperature, cotture sotto vuoto, le marinature, le frollature delle carni.

MODULO 6 icon_star Stelle nel piatto

PARTE A: PRODURRE PIATTI STELLATI – Sez. 1
– L’esperienza di un grande piatto
Per acquisire le stelle Michelin occorre l’allineamento di una serie di fattori, anche indipendenti dalle qualità delle pietanze. Ma l’accuratezza e qualità del piatto ha comunque un ruolo vitale in questa valutazione. Scopriamo la nuova frontiera dello Chef: le regole per produrre Piatti Stellati.

PARTE B: PRODURRE PIATTI STELLATI – Sez. 2
– Studiare l’eccellenza
Diamo un sguardo approfondito ai piatti che hanno ricevuto premi e stelle. Sveliamo i Segreti, le Logiche degli abbinamenti e preparazioni di alcuni “Piatti Stellati”.
Esercitazione pratica: la riproduzione di alcuni “Piatti Stellati”.

MODULO 7 icon_star Stelle in cucina

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 5
– Il comando e le sue regole
La Leadership nella figura dello Chef e come conquistare la posizione all’interno della brigata.
Esercitazione Pratica: applicazione della leadership
– Conoscenza dei ruoli
Approfondimento e studio dell’organigramma ristorativo per ottenere un assetto di successo.
Esercitazione Pratica: la creazione dell’organigramma ristorativo.

PARTE B: PRODURRE PIATTI STELLATI – Sez. 3
– I Prodotti in stratificazione
Come incidere con piatti d’Autore e l’uso della stratificazione per una creazione di livello stellato. La cura dei secondi per la composizione perfetta: Il Croccante, la Mousse, il Morbido e Croccante.
Esercitazione pratica: creazione di prodotti stratificati ad effetto.

MODULO 8 icon_star Organizzazione e Customizzazione

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 6
– Lavorare in Team
 Studio della terminologia e del Codice del lavorare in Team, le regole inviolabili.
Esercitazione pratica: team building.
– Il mantenimento della qualità
Come creare “Lo Standard” e come inserirlo nella produzione.
Esercitazione pratica: Come sviluppare le Chek list.

Parte B: Piatti da Intolleranze
– Una nicchia di clientela sempre più ampia
I Primi ed i Secondi per i clienti affetti da intolleranze alimentari con lo studio delle varie Intolleranze Alimentari; Come creare Piatti da Chef pur rispettando le regole per le intolleranze alimentari.
Esercitazione pratica: la preparazione di primi e secondi per intolleranze alimentari.

MODULO 9 icon_star Efficienza e Brand Vegetariano

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 7
– Creare un ambiente efficiente
L’organizzazione delle aree di lavoro e della strumentazione che consente un uso razionale e un notevole risparmio di energie. Come creare e mantenere l’ordine ideale nella cucina, nella dispensa. Controllo e ordine nei compiti assegnati e nei flussi all’interno della cucina. Considerazioni pratiche sullo stoccaggio delle merci.
Esercitazione pratica: la creazione di linee produttive
– Il giusto grado di forza
Studio del binomio “Decisione e Creazione” nel lavoro di Chef.
Esercitazione pratica: Come mantenersi stabili verso gli obiettivi.

PARTE B – Piatti Vegetariani
– Il gusto verde
Analisi del Brand Vegetariano, come produrre piatti d’Autore ed integrarli ad arte in varie tipologie di menù.
Esercitazione pratica: concepire e preparare primi e secondi piatti vegetariani in Chef Style.

MODULO 10 icon_star Un menù di successo

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 8
– Management e marketing ristorativo
Studio dello sviluppo del marketing nella ristorazione di oggi con l’analisi degli elementi primari per creare una pianificazione strategica tra acquisti/menù/comunicazione.
Esercitazione pratica: lo sviluppo di una Pianificazione Strategica di successo.
– La Comunicazione nella ristorazione
Studio della Terminologia maggiormente idonea da utilizzare per la comunicazione dello Chef attraverso il linguaggio del Menù, del Piatto, Verbale e attraverso i Canali di comunicazione.
Esercitazione pratica: creare un coerente flusso di comunicazione.

PARTE B: Dessert al Cucchiaio
– Tecniche di Pasticceria in applicazione nella ristorazione
Il Posizionamento del “Dessert Brand” all’interno del ristorante, studio approfondito delle tecniche di creazione di Dessert Monoporzione e Mignon.
Esercitazione pratica: realizzazione delle Mousse, Semifreddi, Gli Stratificati, I Glassati, i Ripieni.

MODULO 11 icon_star Food Cost intelligente e Solvibilità

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 9
– I segreti del Food Cost
Studio del Food Cost e degli elementi che concorrono a determinarne la consistenza. Il Food Cost in relazione al Management.
Esercitazione pratica: di come applicare il Food Cost per ottenere una ristorazione di successo.

Parte B: Come dare qualità rimanendo solvibili
– La scelta strategica degli ingredienti in applicazione al Menù
Le buone regole della scelta degli ingredienti, scelta dei fornitori e stoccaggio. Le regole della scelta dei Piatti del Menù in relazione ad ingredienti, stoccaggio e food cost.
Esercitazione pratica: come creare un menù di successo e “sostenibile”.

MODULO 12 icon_star Creatività ed Estetica

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 10
– Elevare il proprio grado di Creatività
Studio delle Regole essenziali che consentono di avere libertà e certezza nelle proprie idee e creazioni.
Esercitazione pratica: sviluppare la Capacità di Creazione.

Parte B – Impiattare da Chef
– Estetica e armoniche multisensoriali
Studio dell’armonia dei colori e delle forme, come concepirle e come realizzarle. Le regole dell’impiattamento.
Esercitazione pratica: come disegnare, dipingere e scolpire nel piatto.

MODULO 13 icon_star Il piatto come esperienza

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 11
– Le componenti del Gusto
Analisi e studio delle regole legate al gusto, l’abbinamento dei sapori, lo studio del contrasto dolce/salato, grasso/secco, contrasto acido/morbido.
– GM (Give More) Dare di più
Strategie di successo per conquistare la propria clientela, il Fattore GM in relazione al proprio successo personale.
Esercitazione pratica: come ottenere longevità della propria Carriera.

Parte B: Guidare verso l’esperienza culinaria
– Accompagnamenti di Alta Cucina nei Primi e Secondi
Come produrre Piatti da Chef in Gusto ed Estetica sfruttando i contrasti.
Esercitazione pratica: piatti con Mousse in Contrasto, piatti con le riduzioni, piatti con le creme.

MODULO 14 icon_star Una figura professionale complessa e completa

Parte A: I fondamentali dello Chef – Sez. 12
– Personalità e longevità della professione
Come accrescere costantemente le proprie abilità e rendersi indispensabili. Come consolidare la propria posizione ed accrescere il proprio prestigio. Come raggiungere il successo nel ruolo di Chef.
Esercitazione pratica: la costruzione di uno stile.

Parte B: Un vestito su misura
– Riepilogo del Corso
Fase finale del Corso con ripasso di tutti punti chiave e di come questi formino una figura abile, competente e capace di avere successo come Chef nella ristorazione nazionale ed internazionale. Relazione frontale tra studente e docente.

Vi presentiamo una selezione di alcuni dei piatti presentati in sede di esame per il Diploma di Chef Professionista. Per vedere tutti gli esami e i diplomati potete seguire la sezione EVENTI

UN PREMIO ACCADEMICO PROFESSIONALE PER I PIU’ MERITEVOLI

L’Accademia Italiana Chef istituisce un “Premio di Diploma” spettante a tutti coloro che superano con successo l’intero programma formativo ottenendo una votazione di esame del “100%” o “100% con lode”. Il premio è inteso a stimolare lo spirito d’iniziativa nel mondo della ristorazione professionale, poiché intraprendere la via imprenditoriale è parte integrante e fondamento della cultura e della filosofia della cucina italiana.

IL PREMIO
Il Diplomato riceverà a titolo totalmente gratuito una “progettazione esecutiva su misura” del suo locale. Questo particolare premio vuole essere una concreta mano per stimolare l’eccellenza a intraprendere un percorso di responsabilità. Un progetto esecutivo di un locale è il biglietto da visita del professionista ed ha una duplice finalità: a) creare un ambiente di forte impatto e caratterizzazione estetica e b) una reale funzionalità per chi lavora dietro alle quinte. Per questo fine l’Accademia ha scelto una riconosciuta autorità di  esperienza internazionale nel settore HO.RE.CA.: lo Studio Maurizio Ambrosi. 

LO STUDIO MAURIZIO AMBROSI – Interior and Industrial Designer
Un nome che, per gli addetti ai lavori, è sinonimo di estetica e funzionalità da oltre 25 anni. I locali, i personaggi ed i marchi famosi di cui lo studio si è occupato disegnano un arco di esperienza a cinque stelle (Clicca QUI per visionare il curriculum dello studio). Una costante dedizione all’innovazione e al servizio del mondo della ristorazione professionale che ha come filo conduttore di ogni progetto la Qualità del Made in Italy.

L’Accademia ringrazia ufficialmente Maurizio Ambrosi ed il suo staff per la disponibilità e l’entusiasmo e ha dimostrato nel lavorare in questo progetto comune per le giovani eccellenze della ristorazione italiana.

Una “piccola” selezione dei Testimonials dei nostri Diplomati del Corso Professionale di Chef. Potete trovarne altri sull’apposita sezione.

Il corso tenuto dall’Executive Chef Simone Falcini ha rappresentato un periodo di accrescimento professionale e di aggiornamento sulle più svariate tematiche e tecniche della gastronomia italiana.Ringrazio per l’esaustività degli argomenti trattati e per la disponibilità dei docenti. Un’esperienza che sicuramente farà fruttare al meglio la carriera di Chef . Un caloroso saluto allo Chef Simone ed allo Chef Sandro.
BOIFAVA MATTEO, CHEF PROFESSIONISTA

Dopo la bellissima esperienza del corso di Cuoco Professionista ho deciso di intraprendere questa nuova avventura da Chef per addentrarmi sempre più nell’affascinante mondo della cucina, arricchendomi di tutte le conoscenze dei maestri chef e dei fantastici compagni di corso. Accademia Italiana Chef GRAZIE!!
GIORGIO DE ROSA, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso questa professione per puro divertimento. Il motivo per cui ho fatto questo corso e per cercare di crescere professionalmente per poter fare una ristorazione sempre di miglior livello. Trovo che il corso sia stato utile. L’insegnante è stato molto bravo nel fornirci le nozioni e gli strumenti indispensabili per un miglioramento effettivo. Da non trascurare anche gli altri aspetti di relazioni umane instauratesi tra i componenti del corso.
MARCO MARIANELLI, CHEF PROFESSIONISTA

Lo Chef è il mestiere piu bello del mondo e questo corso è strafigo.
ANDREA FORTI, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso questa professione per passione, per la manualità e per l’artigianalità, così come per la possibilità di trasformare un semplice ingrediente, in un trionfo di sapori e gusto da far assaggiare e condividere con altre persone. Ho frequentato l’Accademia per approfondire e arricchire la mia conoscenza e sicuramente sono arrivato al traguardo finale con soddisfazione e pieni voti. Ringrazio i miei compagni di corso e auguro a tutti buona fortuna.
ALESSIO SANTERINI, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso questa professione per pura passione della cucina. E’ stata una grande esperienza umana e professionale.
ANDREA AVELLA, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso questa professione, perché mi sono reso conto di avere un talento per l’arte culinaria, fin da bambino. Tutto è nato quando fummo invitati ad un matrimonio, dove furono invitati lo chef e la sua brigata in sala e facemmo tutti un applauso per il servizio di un buon pranzo. L’esperienza in Accademia l’ho trovata molto positiva, è un luogo dove puoi conoscere, confrontarti e imparare a dare un immagine d’elite. Questo lavoro mi ha dato la possibilità di lavorare con grandi maestri di cucina, girare l’Italia e l’Europa. Le piu’ grandi soddisfazioni sono quelle che nel percorso della vita ti migliorano di giorno in giorno.
BIAGIO CASSANO, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso il corso per diventare Chef perché volevo migliorare la mia professionalità e conoscenza visto che sono un ambulante e vendo panini con lampredotto a Calenzano. Sentivo il bisogno di ampliare la gamma dei miei prodotti utilizzando al meglio tecnologie che ci sono oggi per essere innovativa e al passo con le tendenze culinarie.
PATRIZIA D’AGOSTINO, CHEF PROFESSIONISTA

Dopo tanti anni di lavoro in cucina avevo il bisogno di afferrarmi con una qualifica per questo ho scelto “ Accademia Italiana Chef”. Con questo corso ho aquisito tante tecniche nuove. Amo questo lavoro sin da quando avevo 12 anni, all’inizio è stato per stare impegnato e per non gironzolare in paese, poi è diventata una passione. Ed eccomi qua oggi sono uno Chef! Con tanta soddisfazione!
ROSARIO DATTOLI, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso questo corso dopo tante esperienze lavorative per una conferma, per aggiornamento. È stata una bella esperienza sia con lo chef che con i miei colleghi. Avro’ un bel ricordo di questa esperienza e spero non finisca qua! Grazie a tutti!
ANDI MUCA, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso questa professione perché fin da piccolo sono sempre stato interessato alla cucina e mi ha sempre sorpreso vedere cosa un cuoco era in grado di creare dalla combinazione di pochi ingredienti. Cosi ho deciso di intraprendere questa professione, frequentando una scuola alberghiera e contemporaneamente lavorando è cresciuta in me questa passione, finita la scuola mi sono iscritto al corso di chef al corso dell’accademia perché mi hanno sempre parlato bene di questa scuola e ho voluto provare. Ho frequentato il corso in sede a milano dove mi sono trovato molto bene sia con gli insegnanti e sia con i compagni di corso ed è stata un esperienza molto positiva e gratificante dal punto di vista delle mie conoscenze e superare l’esame di Chef è stata la gratificazione piu’ grande.
MARCO PEDRAZZANI, CHEF PROFESSIONISTA

Ho deciso di intraprendere questo percorso perchè fin dalla tenera età volevo essere un cuoco e realizzare sogni d’infanzia è la base di una vita di successo. Scuola positiva per il metodo e le persone del gruppo di lavoro impiegate. Ivano e Francesco. La cucina è ”l’arte di trasformare il cibo in emozioni”. Il corso è una buona esperienza ed opportunita per gli amanti di questo mestiere, peer dare anche riconoscenza alla categoria a volte troppo improvvisata. Da consigliare!!! Bravi, keep going!!!
ALESSIO MILANI, CHEF PROFESSIONISTA

Ho scelto di iscrivermi al Corso di Chef per migliorarmi, visto che sono una cuoca con tanta passione nel fare ed imparare cose nuove. In accademia ho imparato nuove cose e nuovi metodi. Ho avuto la fortuna di avere 2 chef bravi che mi hanno spiegato molte cose sulla cucina. Un grazie particolare ai docenti e a tutta l’Accademia.
ANNA MARIA CIUCCHI, CHEF PROFESSIONISTA

Ho un ristorante sala ricevimenti e ho scelto l’Accademia Italiana Chef per approfondire le mie conoscenze in campo culinario.
È stata un’esperienza molto bella, ho appreso tanto e soprattutto sento di essere cresciuta molto in campo professionale.
Ringrazio l’Executive Chef Simone Falcini per tutto quanto.

DENISIA CONGI, CHEF PROFESSIONISTA

Colgo l’occasione per ringraziarvi per l’esperienza che mi avete dato la possibilità di fare; ci tengo a dire che mi sono trovato molto bene con tutto lo staff dell’Accademia, sia durante il periodo di preparazione sia nella serata d’esame. Vorrei aggiungere che oltre ad essere stata interessante e formativa come esperienza, mi ha portato a raggiungere dei risultati soddisfacenti anche per quanto riguarda la votazione che mi è stata assegnata. Ringrazio ancora in particolar modo Simone Falcini per la sua disponibilità
VENANZIO BETTACCHI CHEF PROFESSIONISTA

Sono diventato Chef in quanto la strada fosse gia scritta in quanto sono figlio di albergatori. Ho voluto fare questo corso perché come in tutti i mestieri, la conoscenza non è mai troppa! La mia esperienza presso l’Accademia è stata molto soddisfacente, oltre alle cose insegnate, anche gli chef e gli altri partecipanti hanno reso tutto indimenticabile. Il mio successo più grande sarà portare nel mio nuovo luogo di lavoro tutto quello appreso in queste settimane, e metterle in pratica nel miglior modo possibile. Cucinare è la mia vita.
SANDRO CECCHI, CHEF PROFESSIONISTA

La cucina è passione creativa e voglia d’esprimersi. Dopo tanti anni di lavoro e di esperienza ho trovato il giusto riconoscimento nell’Accademia Italiana Chef. Penso che per poter intraprendere questa passione sia il luogo ideale per apprendere e conoscere tanti segreti del fantastico mondo dell’arte culinaria. 
CARMELO PANNOCCHIETTI CHEF PROFESSIONISTA

Ho deciso di intraprendere questo mestiere per passione ma anche perché è uno dei pochi che posso svolgere ovunque nel mondo ed in più, in questo momento di crisi, c’è una buona offerta di lavoro. Essere qui all’accademia è stata una magnifica esperienza non solo dal punto di vista professionale ma anche da quello umano. Ho trovato persone molto competenti e garbate e questi sono valori che raramente vanno a braccetto. Credo che ad ottobre continuerò con quello più incentrato sulla pasticceria perché (e questo è un altro motivo per amare questa professione) c’è sempre da imparare e lo chef Simone e lo chef Sandro hanno ancora tanto che io devo apprendere. Grazie di cuore
LEOPOLDO CICCARELLI CHEF PROFESSIONISTA

Ho deciso di iscrivermi al corso per Chef dell’Accademia perché vedevo in esso una grande opportunità per il futuro. Ora che ho terminato il corso, portare la cucina italiana nel mondo è il mio obiettivo
MICHELE TASSINARI CHEF PROFESSIONISTA

“Ho sempre adorato cucinare, provare e mettere nuovi colori in cucina.
Amo i sapori semplici, essenziali e puliti rispettando la stagionalità degli ingredienti.
La mia esperienza all’interno dell’Accademia è stata molto interessante, sottolineando ancor di più il mio interesse alla “buona tavola”.
Oggi, 14 aprile, data del conseguimento del mio diploma di Chef posso dire di aver raggiunto un mio successo, sempre con grande umiltà perché mai si finisce di imparare”
.

VERONICA CLEMENTE, CHEF PROFESSIONISTA

“Trovo che la professione di Chef sia molto stimolante e, allo stesso tempo, fonte di continua ispirazione creativa.
Ho trovato questa esperienza formativa interessante dal punto di vista di accrescimento della mia professionalità e spero con tutto il cuore di aumentare il successo nel campo della ristorazione in qualità di chef”
.

PAOLA D’AMBROSIO, CHEF PROFESSIONISTA

Mi sono iscritta al Corso di Chef Professionista perchè credo di essere pronta per stimoli maggiori della sola mansione di cuoca. Un ringraziamento particolare va agli Chef, insegnanti del corso Francesco Tursi e Ivan Guiati con cui abbiamo intrapreso un percorso didattico formativo e di confronto. Parte del mio motto di cucina è “uno dei piu grandi piaceri della vita è portare a termine ciò che gli altri dicevano che non saresti riuscito a fare”. Grazie all’Accademia Italiana Chef di Empoli.
IONELA DINU, CHEF PROFESSIONISTA

Ho intrapreso questa professione per la mia passione ed estro in cucina, ma anche per la mia attitudine alle lavorazioni tecnico organizzative. Ho avuto la fortuna di avere l’accademia nella città dove abito e non ho esitato a partecipare, visto la crescente richiesta d’eccellenza nel settore della ristorazione. Sono felicissimo di aver avuto come insegnanti che mi hanno chiarito molti argomenti sulla personalizzazione della cucina moderna.
EMILIANO CHIARUGI, CHEF PROFESSIONISTA

Cucina per me è uguale passione. Per tanto essendo un passionale ho deciso di intraprendere questa carriera. Ottima organizzazione e qualità del corso la cosa più importante che ho imparato è la gestione della cucina che uno chef/manager debba avere. La professionalità dell’equipe è stata fondamentale.
ANDREA GIANNATTASIO,CHEF PROFESSIONISTA

I REQUISITI PER PARTECIPARE AL CORSO
Al corso non verranno ammessi neofiti o amatori: le tematiche sono di livello avanzato e l’allievo senza esperienza o nozioni non potrebbe ottenere il giusto risultato.
Per partecipare deve essere presente almeno UNO (1) dei seguenti requisiti:
A) icon_star Essere Diplomato del Corso di Cuoco Professionista Accademia Italiana Chef.
B) icon_star Essere Diplomato di un corso professionale di cuoco/chef di un’altra scuola, pubblica o privata. Saranno ritenuti validi solo i Diplomi di corsi che contengono Teoria, Pratica e Tirocinio Curriculare o Formativo. Senza questi 3 elementi il corso non può essere ritenuto professionale bensì amatoriale.
C) icon_star Aver ottenuto un diploma/attestato minore (senza tirocinio o solo pratico) ed aver lavorato professionalmente con la mansione di cuoco/chef per un periodo non inferiore ai 2 anni.
D) icon_star Non avere alcun attestato ma aver lavorato professionalmente con la mansione di cuoco/chef per un periodo non inferiore ai 3 anni.

>>> DOMANDE E RISPOSTE FREQUENTI SUI REQUISITI DI AMMISSIONE

I corsi sono a numero chiuso per garantire la qualità della formazione. Controlla il calendario corsi e i posti rimanenti.

IL COSTO? UN INVESTIMENTO PER IL TUO LAVORO
Il Corso di Chef Professionista ha un costo poco superiore alla paga di un mese da professionista in un qualsiasi ristorante di livello: € 2.500,00, iva inclusa.
Comprende: ♦ le lezioni accademiche ♦ l’uso di tutti i materiali e ingredienti usati nelle lezioni ♦ il kit composto da giacca+cappello e manuali didattici professionali ♦ tutoraggio durante tutto il percorso formativo  ♦ l’Esame finale ♦ iscrizione per 1 anno al Registro Internazionale dei Professionisti in Cucina Italiana.
In pratica tutto quello che serveNON E’ PREVISTA ALCUNA SPESA EXTRA. Eventuali spese di trasporto, vitto e alloggio sono a carico dell’allievo.

MODALITA’ DI PAGAMENTO: Acconto all’iscrizione di € 500,00 – € 2.000,00 all’inizio del corso.
Per i residenti all’estero la modalità di pagamento è: 50% del costo totale al momento dell’iscrizione e il restante 50% all’inizio del corso.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Compila il form e sarai ricontattato dalla segretria.

logoNCONTATTA ORA L’ACCADEMIA

Lun-Ven:  
dalle 09.00 alle 20.00
Mobile +39.373.7787894
segreteria@accademiaitalianachef.com

Il Corso da Chef rappresenta un percorso formativo incentrato sull’evoluzione professionale e sull’ottimizzazione delle competenze dei Cuochi. Accademia Italiana Chef Empoli – Scuola di Chef.

Menu Title