GLI CHEF DI ACCADEMIA ITALIANA CHEF UNITI PER IL NUOVO RINASCIMENTO ITALIANO

//GLI CHEF DI ACCADEMIA ITALIANA CHEF UNITI PER IL NUOVO RINASCIMENTO ITALIANO

PARTE DA MILANO IL CONCORSO FOTOGRAFICO DEDICATO A FAR FIORIRE E PROSPERARE IL BELPAESE TRAMITE L’ARTE CULINARIA

Milano, 3 aprile 2020 – Si è da poco concluso il concorso fotografico indetto a seguito dell’emergenza Covid-19, al quale potevano partecipare gratuitamente tutti gli studenti iscritti, attualmente od in passato, ai Corsi di Cucina Professionale di Accademia Italiana Chef delle sedi di Milano o Torino.

“Il concorso è stato pensato proprio per permettere ai nostri studenti di esprimere la loro creatività anche in un momento così critico per lo stivale” ha dichiarato il responsabile del concorso, l’Executive Chef Claudio Olivieri, storico docente di tale corso per le sedi di Milano e Torino.

Accademia Italiana Chef crede fermamente nelle imprescindibili responsabilità che il ruolo di Chef stesso implica: dare il buon esempio, manifestare la propria solidarietà per il prossimo in difficoltà, contribuire ad un nuovo rinascimento italiano tramite la migliore espressione dell’arte culinaria. Quando ci siamo resi conto che i nostri più affezionati studenti, in maggiore o minor misura, stavano soffrendo in quanto impossibilitati ad esprimere il loro estro creativo ritrovandosi confinati in casa anziché essere operativi nella ristorazione, abbiamo deciso immediatamente di creare un “gioco” che, se da un lato li metteva in competizione, dall’altro era destinato a renderli tutti vincenti. In che modo? Mettendoli a creare, ad esprimersi, a dipingere un futuro più radioso per tutti noi con i loro magnifici impiattamenti, gustosi accostamenti, prelibate materie prime e ricercati metodi di cottura e trasformazione del cibo, appresi in Accademia e sul campo. In poche parole mettendoli a cucinare per stupire, incantare, ammaliare e… perché no… in qualche misura guarire il beneamato belpaese”. continua Olivieri.

Ci reputiamo molto soddisfatti dell’esito del concorso: la partecipazione è stata notevole, una quindicina di studenti ha superato le selezioni giungendo in finale e ci sono stati molti parimeriti. Nondimeno, la qualità e simpatia delle presentazioni e delle narrazioni dei piatti si sono rivelate al di sopra delle aspettative, considerando il poco tempo a disposizione e le limitazioni strutturali legate all’operare in casa con le restrizioni all’opera. È stato pertanto un piacere, per i tredici membri delle Commissione Interna di Valutazione di AIC, esaminare e votare le opere dei nostri studenti. Visto il grande successo di questo concorso, abbiamo deciso di indirne un altro a scadenza Pasquale; stavolta i partecipanti dovranno cimentarsi in realizzazioni di pasticceria.”

Veniamo alla presentazione dei Vincitori

ELSA BYLYKU – PRIMA CLASSIFICATA

Al primo posto abbiamo Elsa Bylyku con Salmone Tricolore, un salmone croccante alle mandorle, abbinato con salsa verde speziata, spuma di ricotta e parmigiano reggiano DOP e, infine, crema di fragole. In un contest in cui per ovvi motivi la presentazione fotografica era il fattore primario di valutazione, Elsa è stata capace di creare un piatto in perfetto mood italiano, con sfondi, luci, divisa e propria presentazione assolutamente puliti ed impeccabili.

FRANCESCO PALIERI – SECONDO CLASSIFICATO

Al secondo posto, ad un solo punto di distanza da Elsa, troviamo Francesco Palieri con la sua Tinca in Camicia e Luccio in Pelliccia, la Trota Sempre ben Vestita Marinando si Incornicia, un piatto molto ordinato, costruito con eccellenti simmetrie ed armonie di colori.

GIUSEPPE DE VINCENZI – TERZO CLASSIFICATO

Giunge al terzo posto Giuseppe de Vincenzi, con il piatto Fine dell’Inverno, accompagnato da una epica narrazione del piatto.

ANTONIO LAGANA’, LUCAS MATEO E GABRIELLA FERRI – QUARTI CLASSIFICATI A PARIMERITO

Ai quarti posti a parimerito annoveriamo Antonio Laganà con Scorcio di Mare, Lucas Mateo con Fili d’Estate e Gabriella Ferri con Maialino Zen.

ERIKA PESCIO, ILENIA DI NAPOLI, TIZIANA VISMARA, BENEDETTO RUBINO,  DANIELA BARRESI E MERYEM LABYAD- QUINTI CLASSIFICATI A PARIMERITO

Giungiamo al quinto posto a parimerito con la giovanissima Erika Pescio con My Way, Ilenia di Napoli con Maltagliati Ben Serviti, Tiziana Vismara con Sinfonia Tricolore, Rubino Benedetto con Carbonara 3D, Daniela Barresi con il suo Risotto e Meryem Labyad con Frittura di Pesce con Verdure.

Accademia Italiana Chef ringrazia tutti i partecipanti e auspica che questo concorso possa aver dato un piccolo contributo alla ripresa italiana. 

GLI CHEF DI ACCADEMIA ITALIANA CHEF UNITI PER IL NUOVO RINASCIMENTO ITALIANO ultima modifica: 2020-04-06T11:24:19+02:00 da amministratore