Scuola di Cucina | La Sessione d’esame del 05 Ottobre 2021

//Scuola di Cucina | La Sessione d’esame del 05 Ottobre 2021

SCUOLA DI CUCINA ACCADEMIA ITALIANA CHEF

Scuola di Cucina Professionale Accademia Italiana Chef
Martedì 5 Ottobre 2021 si sono svolte le sessioni d’esame presso la nostra Scuola di cucina Professionale. Un appuntamento che si è distinto per l’entusiasmo, l’impegno e il successo da parte di tutti gli esaminandi che, alla presenza della Commissione, hanno dato prova della preparazione raggiunta, conseguendo il loro Diploma professionale.
I Candidati provenienti dai corsi hanno dovuto sostenere prove diverse a seconda del loro percorso accademico, tutte volte a sondare i loro livelli di preparazione.
Di seguito ve li presentiamo, raccontandovi i loro piatti, ognuno dei quali realizzati con estrema cura, passione e competenza.

SCUOLA DI CUCINA: I DIPLOMATI E I LORO PIATTI

VALENTINA BUCCI
– DIPLOMATA DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA

Valentina ha voluto sottoporre alla valutazione della Commissione un piatto che rappresentasse i suoi gusti e le sue passioni in cucina. Ha quindi optato per il pesce, proponendo delle polpette di seppia e patate su crema di piselli e polvere di patate viola. Il piatto, completo dal punto di vista nutrizionale, è piaciuto per il sapore bilanciato per le consistenze raffinate.

ANTONELLA MIA ROMERO
– DIPLOMATA DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA

Antonella ha presentato un primo piatto a base di tagliatelle allo scoglio. La tagliatella, porosa, ha trattenuto il sugo e il suo sapore, sapido e allo stesso tempo, molto profumato. Il piatto si è distinto per un gusto persistente al palato e per la buona cottura di tutti i suoi elementi costitutivi.

VINCENZO MONTOLEONE – DIPLOMATO DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA

Partire da un piatto caro alla tradizione culinaria familiare ed interpretarlo secondo conoscenze e abilità nuove. Alla base del piatto di Vincenzo vi è questa filosofia che lo ha portato a presentare una rivisitazione della rollata di coniglio con ripieno di finocchietto selvatico, timo, rosmarino, frattaglie di coniglio, avvolto nella pancetta e arricchito di maionese al ribes e scorze di lime. Un piatto originale e decisamente sfizioso.

GIULIA CASAGRANDE – DIPLOMATA DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA

Giulia è genovese, ama i sapori della sua terra e la cucina a base di pesce. Ha quindi unito queste sue passioni in “Profondo verde”, un piatto a base di rana pescatrice impreziosita da un corallo di riduzione di basilico, perle di basilico e crema di patate, basilico, pinoli e pomodorini Piccadilly. Il piatto ha entusiasmato la Commissione per il sapore avvolgente e per la ricchezza di elementi preparati in maniera impeccabile.

PAOLO FRITTELLA – DIPLOMATO DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA

L’Amatriciana, un piatto tipico di Amatrice, la terra di Paolo, e un baluardo della cucina italiana. Il candidato ha voluto proporre la sua versione che si è distinta per il sapore pieno e persistente, adeguatamente bilanciato attraverso una cura meticolosa e per le ottime consistente.

CLAUDUA QUECKE – DIPLOMATA DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA

“Ricciola in coltre di nebbia”, è il nome del piatto che Claudia ha sottoposto alla valutazione della Commissione. La candidata ha infatti presentato una tartare di ricciola con maionese di albumi alle quali ha accostato i sapori autunnali della zucca e di un profumato biscotto al rosmarino, zucca e lime. Un piatto molto originale e ben studiato dal punto di vista delle consistenze.

ALESSANDRA SISTO
– DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA

Alessandra ha presentato una linea di paste da colazione variegata dal punto di vista dei formati e delle farciture. Le paste soffici e ben alveolate hanno evidenziato ottime capacità manuali e tecniche dell’allieva. Ben riuscita anche “Aranciotto”, la sua creazione realizzata prendendo spunto da un tipico dolce di Martinafranca che generalmente si presenta con i sapori di amarena e limone. In questo caso la versione di Alessandra ha previsto una frolla al cacao e arancia, crema alla vaniglia, marmellata di arancia, pepe e menta e scorze di arancia candita come finitura.

CRISTIANA BAVIERA – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA

Cristiana ha presentato un tris di paste da colazione di diverso formato, caratterizzate da un  sapore raffinato. Ha poi proposto alla Commissione esaminatrice una Torta Sacher dal gusto molto equilibrato che al taglio ha rivelato una buona struttura, frutto di una preparazione attenta e scrupolosa.

RODICA RUSU – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA

Rodica ha presentato delle paste da colazione caratterizzate da un interno alveolato e da un sapore molto morbido al palato e raffinato. Amante del tiramisù, della sua versatilità e della capacità di mettere d’accordo e affascinare sia italiani, che stranieri, ha presentato una sua versione ben strutturata, curata nella presentazione estetica e lodevole nel sapore.

SARA GRANDE – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA

Sara ha presentato alla Commissione un tris di paste da colazione costituito dai tre grandi classici della pasticceria italiana: il cornetto, il saccottino e la treccia. Tutte le paste si sono distinte per una buona struttura e un sapore ben equilibrato. Ben riuscito anche il suo tiramisù, caratterizzato da una buona cremosità e dal buon sapore.

VIRGINIA TURINI – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA

Virginia ha presentato una linea di paste da colazione, realizzate con impasti differenti e ognuna caratterizzata da elementi distintivi, dando evidenza del raggiungimento di un’ottima preparazione professionale raggiunta con grande impegno e passione costruttiva. Tutti elementi, quelli appena citati, che sono stati confermati dalla sua creazione, una “Crostamisù”, costituita da una base di frolla al caffè, strato di frangipane al cacao, crema al mascarpone e panna.

I DIPLOMATI DEL CORSO DI PIZZAIOLO PROFESSIONISTA

Nella stessa sessione si sono diplomati anche Abdelaziz Elsahahat Mohamed Elgohary e Nicola Guercini. Il Diploma di Pizzaiolo Professionista è stato conseguito dagli allievi dopo un percorso di lezioni teorico-pratiche presso l’Accademia, uno stage presso una Pizzeria al quale poi ha fatto seguito la prova prova d’esame. Il bagaglio di conoscenze appreso sarà necessario per entrare nel mondo del lavoro, sia in Italia che all’estero. Tutti hanno dimostrato di aver raggiunto un livello di competenze professionali adeguato per poter affrontare con successo la carriera lavorativa futura.

LA SCUOLA DI CUCINA AUGURA A TUTTI I DIPLOMATI UN FUTURO RICCO DI SODDISFAZIONI!